Archivio dell'autore: admin

La nuova frontiera dell’e-commerce è lo Unified Commerce

Lo scenario del commercio online è in costante evoluzione ed essere presenti sul Web non basta per garantirsi il successo sperato. La nuova era dell’e-commerce prevede infatti nuovi orizzonti da considerare come necessari già in questo momento, perché per il successo del proprio progetto imprenditoriale non ci si può esimere dall’essere costantemente aggiornati su alcuni aspetti fondamentali del commercio elettronico.

Nello specifico la nuova strada da perseguire nell’e-commerce è senza dubbio lo Unified Commerce, l’evoluzione “naturale” dell’omnicanalità, col quale garantire alla propria clientela, vero fulcro del nostro business online, la centralità dell’operazione, la certezza di essere assoluto protagonista del processo di scelta e di acquisto. Per fare ciò è dunque necessario ripensare secondo nuovi schemi sia i modelli organizzativi che tutti i conseguenti processi che danno vita al commercio vero e proprio.

È proprio per offrire le competenze per qualificarsi come esperto di e-commerce che TAG Innovation School ha lanciato quest’anno il suo percorso professionalizzante denominato Unified Commerce Master, una valida opportunità per aggiornarsi a livello professionale. Unified Commerce Master si struttura in 6 weekend non consecutivi con lezioni full immersion alle quali si aggiungono ben 40 ore di contenuti video in e-learning per completare la formazione.

Per iscriversi a Unified Commerce Master di TAG Innovation School non è necessaria una formazione specifica ma è richiesta un’esperienza minima di un paio d’anni nel settore del retail, del marketing o dell’e-commerce. Tra coloro che richiederanno di partecipare al master saranno selezionati i 25 professionisti che prenderanno parte al progetto in partenza il prossimo 31 marzo a Talent Garden Milano Calabiana. Per agevolare la partecipazione a Unified Commerce Master, TAG Innovation School mette a disposizione due borse di studio, una a copertura totale e l’altra a copertura parziale della quota. Il tempo stringe però: per partecipare alla selezione per sfruttare la borsa di studio è necessario fare richiesta entro e non oltre il 26 febbraio 2017. I richiedenti affronteranno un test selettivo e realizzeranno un progetto per dimostrare le proprie attitudini e capacità nel settore.

Come affittare un negozio: informazioni utili

Quando si ha disposizione un locale che non si utilizza ma che comunque comporta delle spese, per riuscire ad ottenere degli introiti esistono due diverse soluzioni, la prima consiste nella vendita, la seconda invece nell’affittare la struttura ad una terza persona. La prima soluzione è quella che sicuramente permette di avere un guadagno immediato maggiore rispetto all’affitto, ma bisogna tenere bene in considerazione qual è la situazione del mercato immobiliare nel momento in cui si vende. Il suddetto settore infatti risente di continue oscillazioni di mercato, questo vuol dire che il locale potrebbe essere venduto ad un prezzo poco conveniente o comunque inferiore magari rispetto all’anno precedente o al periodo in cui è stato acquistato in passato. La seconda soluzione invece prevede l’affitto della struttura ad uso commerciale, quindi assicura un introito fisso mensile.

Come pubblicizzare la vendita

Per riuscire ad affittare un negozio ci si può rivolgere ad un’agenzia immobiliare, che pubblicizzerà, utilizzando vari metodi, ad esempio il proprio sito internet, volantini, annunci su vari altri siti ecc. l’affitto della struttura. Nel caso in cui l’agenzia riesca ad affittare il locale ad una terza persona, le spetterà una provvigione, che generalmente viene versata sia dal locatore, sia dal locatario. Nel caso in cui si preferisca non rivolgersi ad un’agenzia immobiliare si può procedere alla pubblicizzazione del locale da soli, inserendo diversi annunci di affitto sui vari siti specifici presenti sul web, esponendo un cartello con scritto affittasi davanti al locale, parlandone con amici e conoscenti ecc. Quando si inserisce un annuncio di affitto su un sito internet è importante descrivere dettagliatamente le caratteristiche del locale, come la grandezza, la zona, i collegamenti con i mezzi pubblici, la presenza di servizi e altri locali commerciali dell’area circostante, ad esempio la presenza di una scuola, di aziende, di locali alla moda, come ristoranti, pub, l’Os Club a Roma, che possono essere fonti attrattive per i possibili futuri clienti. Affittare un locale in una zona ricca di attrazioni di vario genere, ad esempio una via commerciale è sicuramente più semplice rispetto ad una struttura che si trova in una via poco frequentata dalle persone.

Il contratto di locazione

Il contratto di locazione è il tipico contratto che si stipula quando si affitta un negozio e prevede un accordo tra il locatore e il locatario, quest’ultimo, dietro il pagamento di un corrispettivo in denaro, ha il permesso di poter utilizzare il locale per un determinato periodo di tempo.

WordPress: 5 passi per installarlo

Hai deciso di mettere su il tuo sito e per farlo hai pensato immediatamente a WordPress. Questa è sicuramente un’ottima scelta visto che negli ultimi anni i siti Web realizzati con WordPress sono aumentati esponenzialmente ed il servizio offre agli utenti ottime possibilità di personalizzazione anche per coloro che non hanno una grande dimestichezza con il linguaggio di programmazione in senso stretto. Vediamo come realizzare un sito web con WordPress in dettaglio

Ora che hai ben chiaro il tipo di sito da realizzare, è necessario procedere con l’installazione di WordPress. A tal proposito è necessario fare una doverosa premessa: scegliere un hosting con dominio gratuiti può rivelarsi una scelta fallimentare, soprattutto se l’idea che si intende realizzare prevede un sito abbastanza vasto che dovrà contenere specifici plugin, molte immagini ed altro materiale. In più un hosting a pagamento non richiede di sborsare cifre esorbitanti ma al tempo stesso garantisce assistenza continua, maggiore protezione da eventuali attacchi hacker e tutto lo spazio necessario per far girare al meglio il proprio sito oltre che rendere l’indicizzazione più agevole per Google, particolare da non trascurare se si intende creare un business col proprio progetto online.

Detto ciò vediamo come utilizzare WordPress ed i 5 passi per installarlo ed iniziare a gestirlo autonomamente in men che non si dica.

  • Passo 1: scegliere ed acquistare hosting e dominio.

La scelta di hosting sul Web è davvero vasta. Ognuno deve sentirsi assolutamente libero di scegliere ciò che più lo aggrada fermo restando che vi sono alcune specifiche di fondamentale importanza che l’hosting che andremo a scegliere dovrà avere. Tra queste è impossibile prescindere da PHP 5.6 o superiore e MySQL 5.6 o superiore, o, in alternativa, MariaDB 10.0 o superiore. Questi che possono apparire dei semplici vezzi si tradurranno invece in un ottimo investimento una volta che avremo scaricato ed installato WordPress per iniziare a creare concretamente il nostro sito. Per risparmiare qual cosina sull’acquisto di un hosting senza perdere in qualità, sarà importante fare attenzione poiché tra le tantissime offerte disponibili online ve ne sono alcune che offrono un dominio .it, .com oppure .net incluso nel prezzo.

  • Passo 2: installare WordPress dal cPanel

A questo punto siamo pronti per l’installazione di WordPress. Una volta acquistato l’Hosting non servirà altro che effettuare il login, entrare nel cPanel, e nel menu solitamente a tendina delle auto installazioni scegliere ovviamente il CMS WordPress.

  • Passo 3: inserimento dei dati necessari all’installazione

A questo punto la prima parte da compilare indica il protocollo da scegliere, vale a dire la dicitura http con o senza www. Mentre il “www” non comporta differenze di sorta, per quanto riguarda http  il consiglio è quello di sceglierlo sempre per poterlo poi convertire in un protocollo di sicurezza ove necessario. A questo punto non servirà fare altro che continuare nella compilazione dei campi successivi (nome sito, descrizione, inserimento email personale ed eventuale scelta di password diversa da quella di default).

  • Passo 4: Scelta lingua ed ultimi dettagli

Prima di ritenere concluso il processo di installazione è necessario selezionare la lingua nella quale si intende realizzare il sito, lasciare per ora deselezionate le due voci relative ai plugin e impostare “none” alla voce “Template”. A questo punto, cliccando “Install”, l’installazione di WordPress avrà inizio.

 

  • Passo 5: accesso al link del proprio sito Web

 

Una volta che la barra di avanzamento sarà completamente caricata, WordPress sarà stato correttamente installato creando per noi lo scheletro del progetto. A questo punto apparirà a video il link del sito cliccando il quale si arriverà automaticamente ad una pagina di default WordPress col nostro URL pronta da personalizzare con un tema e l’inserimento dei propri contenuti testuali e grafici.

 

Instagram cresce: in arrivo la feature per e-commerce

Foto da webnews.it

In continua evoluzione e sempre attenta alle ultime tendenze in fatto di cibo e moda, Milano è anche sempre più connessa. A fare da padrone tra i social network è Instagram, che grazie ai suoi tanti filtri e agli hashtag sempre più creativi mostra la città in tutte le sue mille sfaccettature, dal suo lato più fashion a quello culinario, dai suoi musei fino alle bellezze maschili e femminili che si possono incontrare in metropolitana.

Ma le potenzialità di Instagram non si limitano alla pubblicazione di belle foto. La popolarità di questo social network è infatti destinata a crescere grazie alla nuova feature per l’e-commerce, che consente agli utenti di comprare online alcuni prodotti presenti nelle immagini postate. Al momento la versione beta è disponibile soltanto negli USA ed è in fase di test con brand come Abercrombie&Fitch, Macy’s e Coach; ma non appena sarà resa disponibile anche in Italia nessuna agenzia di social media marketing a Milano dovrà farsi cogliere impreparata.

Le aziende e i brand che vogliono sfruttare le potenzialità del web e in particolare quelle dei canali social sono davvero tante, ma per fortuna potranno rivolgersi a società specializzate nel settore come Business4People. Dal 2009 questa agenzia milanese si occupa di monitorare la presenza e la reputazione di marchi e aziende sul web, offrendo strategie di marketing per ottenere risultati sempre migliori.

Attenta alle esigenze del mercato e al comportamento degli utenti online, Business4People ha recentemente ampliato la propria offerta, affiancando ai servizi di web listening e social CRM, anche l’influencer marketing.

Questa innovativa tecnica di social media marketing sfrutta la popolarità social di alcuni utenti molto attivi su blog, Facebook e Twitter per promuovere brand e iniziative a loro legate. I contenuti pubblicati dagli influencer riceveranno like e condivisioni, innescando così un meccanismo virtuoso di passaparola, la forma di pubblicità più efficace nel mondo social.