Archivio della categoria: Comunicare con i Social

Il webinar

L’evoluzione del web ha portato molti cambiamenti anche nel mondo della comunicazione e del marketing. Infatti oggi la promozione dei prodotti avviene quasi totalmente attraverso il web, con il naturale aumento di richieste specifiche da parte degli utenti, che vogliono informarsi sui canali e strumenti disponibili e necessitano spesso di consulenza web marketing.

Tra le innovazioni più interessanti del web troviamo il webinar, che ha cambiato il modo in cui  vengono fatte conferenze e corsi. Vediamo allora come funzionano, grazie allo staff ElaMedia Group, web agency romana.

La parola webinar viene catalogata come neologismo e deriva dalle parole web e seminario.

Come funziona il webinar

Il webinar  viene usato soprattutto per degli eventi live come  partecipare ad una lezione all’interno di aula virtuale dove  solitamente un docente fa formazione su un determinato  tema e gli studenti seguono la lezione  comodamente da casa con il proprio computer utilizzando la connessione alla rete, potendo   comunque interagire con il proprio relatore.

Per accedere ad un webinar per prima cosa bisogna registrarsi all’evento o  al corso che vogliamo seguire inserendo i nostri dati e la mail e poi viene segnalato il link alla pagina da dove possiamo seguire il webinar.

Un webinar solitamente dura un’ora  e si caratterizza  per essere erogato live e nel maggior parte dei casi questi seminari risultano essere gratuiti, tranne nel caso in cui siano dei corsi privati  in cui si deve pagare una quota.

Nell’erogazione del webinar  è importante l’utilizzo di una piattaforma, che contiene al suo interno un software che  richiede l’installazione di un plugin per la diffusione via rete.

Tra le piattaforme più usate per fare il webinar troviamo:

 

  • GoToWebinar
  • GoToMeeting
  • GoToTraining

 

Come  organizzare un webinar

La cosa primaria quando si organizza un webinar è quello di rappresentarsi in prima persona ed avere delle ottime capacità oratorie che permettano di  tenere una lezione senza avere interlocutori fisici davanti.

Nell’organizzazione di un webinar è molto importante la programmazione: la prima cosa da fare è trovare  gli argomenti possono attirare un maggior numero di pubblico e prima di procedere al live  è importante controllare le principali dinamiche di un webinar:

  • La registrazione all’evento
  • La condivisione dello schermo
  • Numero dei partecipanti
  • Il costo
  • La presenza della chat
  • La registrazione

 Dopo aver analizzato tutte le componenti che fanno parte di un webinar  si deve preparare una scaletta che  aiuta la gestione del tempo, che varia dai 60 ai 90 minuti, durante i quali ci si può aiutare con delle slides per rendere più interattiva la lezione.

 

Socialist: la carta dei vini partecipata

Segnaliamo l’iniziativa #Socialist, la carta dei vini partecipata, dedicata alla community degli enoappassionati del web e lanciata dalla Locanda del Glicine di Campagnatico (GR) per redigere la nuova carta dei vini del ristorante.

L’iniziativa, nata in collaborazione con Andrea Gori, sommelier informatico, ideatore del blog “Vino da burde“, vede il coinvolgimento di alcuni dei più noti blogger enoappassionati d’Italia e di altri esperti del mondo del vino, che hanno selezionato 3 o più vini che secondo loro interpretano al meglio il terroir d’Italia che più li appassiona.

Fino al 29 maggio la comunità di internet diventa protagonista e potrà votare i vini selezionati sui suoi blog preferiti e sui più famosi social network come Facebook o Twitter. Un’occasione tutta sul web, a cui “partecipare” per redigere una carta dei vini non convenzionale, che attinge dalla conoscenza diffusa nella rete e che diventa a tutti gli effetti “social”.

Per maggiori informazioni:
http://blog.cantinapievevecchia.com/socialist-la-carta-dei-vini-partecipata

L’informazione sulle Fiere ora anche su Twitter

Nasce un nuovo canale di informazione sulle manifestazioni fieristiche italiane su Twitter. È un’iniziativa AEFI (Associazione Esposizioni e Fiere Italiane).

Attraverso il portale multilingua aefi.it, AEFI informa espositori e visitatori sulle date, luoghi e tipologie delle manifestazioni italiane, e ogni anno pubblica dati statistici e il Calendario Ufficiale delle Fiere Italiane Internazionali riconosciute, coprendo un ruolo promozionale strategico a livello mondiale.
Tutte queste informazioni ora sono fruibili anche via Twitter, sul canale AEFI (http://twitter.com/infoaefi ) quotidianamente aggiornato con le ultime news dai quartieri fieristici italiani e dalle manifestazioni in corso.

AEFI è un’associazione che rappresenta gli interessi del Sistema Fieristico Nazionale, con 41 enti fieristici associati, per un totale di oltre 1.000 manifestazioni all’anno e un giro di affari che supera i 60 miliardi di euro. L’Associazione collabora con il Ministero degli Esteri, il Ministero delle Attività Produttive e l’ICE (Istituto nazionale per il Commercio Estero), elaborando iniziative volte ad aumentare l’internazionalizzazione delle fiere italiane.

Tra le iniziative, AEFI sostiene una modernizzazione della comunicazione del Settore Fieristico, consapevole che i nuovi media rappresentino un importante strumento promozionale per fiere ed eventi. Il suo portale offre a tutti gli operatori del Sistema Fieristico Italiano il facile reperimento di informazioni di settore. Nel corso del 2010 AEFI ha aperto un suo canale su Youtube e ha pubblicato un’applicazione per dispositivi mobili – che rende fiere e quartieri fieristici sempre reperibili su tutti i cellulari di nuova generazione – e ora è sbarcata su Twitter per raggiungere un bacino potenziale di 100 milioni di utenti in tutto il mondo di cui 2 milioni in Italia.

Opel al Motorshow 2010 introduce un nuovo modo di comunicare su Facebook

Sullo stand al Motorshow Opel propone a tutti i visitatori un’esperienza d’interazione con Facebook del tutto inedita nel panorama italiano; l’iniziativa fonde il mondo reale del Motor Show 2010 con quello virtuale del social network.

Tutti i visitatori che si registreranno allo stand Opel Italia riceveranno uno speciale pass digitale interattivo iLike Opel, con cui trasformeranno le proprie azioni fisiche in “like” e “post” su Facebook. Tutto avverrà in tempo reale, attraverso la tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) di solito applicata nella logistica retail o in ambito industriale.

Con un semplice gesto, i visitatori potranno far conoscere ai loro amici su Facebook i modelli Opel esposti in anteprima, segnalare le proprie preferenze, aggiornare il proprio status, condividere contenuti e pubblicare foto che li ritraggono come protagonisti.

Il numero dei loro like – rilevato da totem interattivi al Motor Show e costantemente aggiornato – andrà ad incrementare quello della Fan Page Opel Italia su Facebook e sarà processato in contemporanea anche sul sito www.opel.it . Le novità Opel esposte a Bologna saranno contemporaneamente “in mostra” anche sulla Fan Page Opel Italia su Facebook, integrata con il sito web.