Archivio della categoria: Aziende

Cloud server: ecco cosa sapere

Il termine “Cloud” è stato scelto per indicare una serie di progetti di rete usati dagli ingegneri ai fini della rappresentazione della posizione di vari dispositivi e la loro interconnessione.

Da quando il numero di utenti è aumentato, soprattutto su dispositivi mobili, l’archiviazione dei dati si è tramutata in una priorità in ogni settore. Oggi le aziende di piccole e grandi dimensioni hanno una notevole mole di dati da gestire e quindi molto da tutelare e conservare.

Grazie al cloud server c’è una riduzione della domanda di hardware e software da parte dell’utente. La sola cosa di cui l’utente si deve premurare è l’installazione del software di interfaccia. Di norma, i dati devono essere archiviati sul cloud server, e non sul nostro computer, per poter godere di tutti i servizi che il cloud offre.

In realtà però non abbiamo minimamente idea di come funzioni esattamente l’infrastruttura che opera alle spalle del cloud. Questo perché i servizi cloud, in linea di massima, si basano su HTTP, XML, Ruby, PHP o altre tecnologie mirate, anche appartenenti al mondo user friendly, pratico e funzionale. Un solo utente può effettuare una connessione al sistema cloud dai propri dispositivi come desktop, laptop o mobile.

Il cloud server mette a frutto le risorse delle piccole imprese in maniera efficace dandogli la possibilità di accesso a tecnologie che in precedenza erano fuori dalla loro portata. Il cloud computing aiuta le piccole imprese a convertire i loro costi di manutenzione in profitti.

In un server IT interno è importante dare attenzione ad ogni piccolo dato. Nell’insieme ci si deve assicurare che, nel sistema, non vi siano difetti in modo che tutto funzioni correttamente e qualora dovessero esserci dei problemi tecnici non è l’azienda ad essere responsabile.

Vantaggi del cloud server

Il potenziale risparmio sui costi è il motivo principale per cui una vasta gamma di organizzazioni adottano i servizi cloud in quanto si mette a loro disposizione l’uso di servizi secondo i requisiti richiesti e di pagare solo per ciò che si utilizza. Grazie a questa risorsa è molto più facile seguire delle operazioni aziendali, intese come unità esternalizzate senza molte risorse interne. Tra i vantaggi vanno sicuramente riconosciuti:

  • Minori costi di infrastruttura IT e computer per gli utenti
  • Migliori prestazioni
  • Meno problemi di manutenzione
  • Aggiornamenti software istantanei
  • Migliore compatibilità tra i sistemi operativi
  • Backup e ripristino
  • Efficienza e scalabilità
  • Maggiore capacità di archiviazione
  • Aumentare la sicurezza dei dati

I servizi offerti da Merlino compro oro

Se si è alla ricerca di un servizio in grado di valutare metalli preziosi usati ci si potrebbe rivolgere all’attività di www.merlinocomprooro.it che fornisce un servizio sicuro e trasparente ai suoi clienti. L’attività svolta da questo negozio, disponibile anche online, consiste nel valutare con esattezza il valore di oggetti ricavati da metalli preziosi come oro e argento e fornirne la stima esatta ai clienti.

Tutti coloro che si sono recati presso questo negozio hanno avuto modo di testare l’affidabilità dei suoi servizi e la trasparenza con la quale agiscono. Merlino compro oro è situato a Roma e svolge diversi servizi lavorando con e sui metalli preziosi.

Merlino compro oro propone diversi servizi alla comunità: acquisto e vendita di metalli preziosi, valutazione degli stessi, laboratorio di orafo e di orologeria.

Quest’attività si occupa di metalli preziosi e fornisce servizi di qualità ai suoi clienti promettendo valutazioni e quotazioni di oro e argento in tempo reale. Lo staff è preparato e ben predisposto a fornire tutte le informazioni desiderate ai clienti in un clima professionale e trasparente.

La chiarezza e la trasparenza sono le prerogative base di questo tipo di attività dove è possibile ottenere risposte e informazioni risolutive.

Merlino compro oro acquista: orologi in oro e argento, diamanti, gioielli e monete; inoltre questo negozio effettua valutazioni lampo, mediante metodi tradizionali, di metalli preziosi così da fornirne la giusta stima ai clienti interessati.

Il laboratorio presente all’interno del negozio favorisce il ripristino di oggetti in oro o argento e la rivitalizzazione degli stessi in base alle esigenze dei clienti.

Se non si ha la possibilità di raggiungere la sede centrale dell’attività, vi è la possibilità di contattare chi di dovere attraverso l’apposita piattaforma online che consentirà ai clienti di ottenere valutazioni e preventivi adeguati alle loro esigenze.

La caratteristica principale dell’attività di Merlino compro oro sta nell’estrema professionalità e cura che gli addetti infondono nelle loro valutazioni. Tutte le richieste dei clienti saranno prese in considerazione e verranno loro fornite tutte le delucidazioni in merito ad eventuali dubbi.

Anche sul sito sono presenti alcune indicazioni che consentiranno di raggiungere fisicamente il negozio, o in caso contrario permetteranno agli utenti interessati di richiedere informazioni in merito ai diversi servizi offerti da Merlino compro oro.

Performance di qualità, valutazioni precise e massima affidabilità nei pagamenti sono i punti di forza dei lavori compiuti dal team di Merlino compro oro.

La SEO come strategia marketing

Come parte di qualsiasi strategia di marketing digitale, la Search Engine Optimization (SEO) è fondamentale per guidare i clienti verso la nostra agenzia di web marketing attraverso piattaforme online. Un marketing efficace lo richiede.

Cos’è l’ottimizzazione del motore di ricerca?

SEO è una raccolta di strumenti e best practice che aiutano il nostro sito Web a salire più in alto nei risultati dei motori di ricerca, aumentando così il traffico sul sito e potenzialmente più business.

Tuttavia, anche se una volta SEO ha comportato l’aggiunta di parole chiave al sito per i motori di ricerca, la SEO oggi è molto più complessa e comporta una gamma di considerazioni molto più ampia.

Oggigiorno SEO è un lavoro a tempo pieno per le piccole imprese e molti si rivolgono a esperti di marketing e di progettazione di siti web come Pronto per il supporto.

Come creare una strategia SEO

Dimentichiamo ciò che pensiamo di sapere sulla SEO e iniziamo a pensarci come un campo in continua evoluzione. Man mano che i comportamenti degli utenti e le capacità dei motori di ricerca si sviluppano nel tempo, le norme vanno e vengono in un batter d’occhio.

Supponendo che possiamo saltare il SEO e solo “wing-it” potrebbe impedirti di raggiungere il nostro pieno potenziale commerciale.

Non è solo l’industria del marketing online che si sta evolvendo; anche l’industria della propria azienda sta maturando. Quindi, quando si tratta di SEO, non si può davvero “impostarlo e dimenticarlo”. È necessario monitorare e tenere traccia di quanto tutto funzioni correttamente, così da essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Attenzione al target del mercato

La SEO di oggi non riguarda solo il maggior traffico possibile, ma attira invece visitatori di alto valore interessati a ciò che offriamo. In termini di dati demografici, che cosa cerca il nostro mercato? Come stanno eseguendo ricerche sul web? Dove si trovano? Più specifiche sono le nostre risposte, più preziosi saranno gli investimenti in SEO. Google Analytics è un buon punto di partenza per le indagini!

La maggior parte delle persone cerca su dispositivi mobili, in quanto negli ultimi anni il mercato della telefonia mobile online è esploso, sorpassando i desktop di anni fa. L’ottimizzazione dei siti Web per i browser mobili è fondamentale se si desidera classificare bene nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

I motori di ricerca sono in espansione. Quando qualcuno menziona i motori di ricerca, presumiamo automaticamente che stiano parlando di Google? Il gigante tecnologico ha una quota così grande del mercato che “Googling” è diventato un verbo. Per cui si bisogna trovare un modo attraverso cercare il proprio sito su Google alternative per vedere dove ci posizioniamo.

Cartucce stampanti, durante le ferie estive l’inchiostro si secca?

Tutte le cartucce per stampanti tendono a seccarsi a seguito di un utilizzo poco frequente, per cui la soluzione è garantire il funzionamento della stampante almeno una volta a settimana, sia in bianco e nero che a colori. Tuttavia, anche con questa precauzione, l’inchiostro può seccarsi causa inutilizzo durante le ferie estive, specie se prolungate: solitamente occorrono infatti 3-4 settimane perché una cartuccia si secchi.

Come prevenire l’essiccamento

Stampare almeno una volta a settimana impedisce all’inchiostro della cartuccia di seccarsi, ma questa soluzione non è più attuabile se si parte per un mese di ferie. Ci sono comunque alcune precauzioni da prendere che permettono di mantenere intatto l’inchiostro anche per un periodo prolungato.

Prima di tutto è bene accertarsi che le cartucce non siano prossime alla data di scadenza, cosa che accelererebbe il processo di essiccamento, poi bisogna sempre spegnere la stampante prima di staccare la spina o di togliere la corrente, per evitare che la cartuccia resti esposta all’aria.

Se si utilizzano cartucce per stampanti ricaricabili, accertarsi che il procedimento venga svolto in maniera professionale, altrimenti si corre il rischio di far entrare aria all’interno.

Infine, chi parte per un mese di vacanze probabilmente si premurerà di trovare una persona di fiducia che di tanto in tanto dia un’occhiata alla casa o innaffi le piante; quella stessa persona potrebbe effettuare una stampa di prova oppure, in caso di totale assenza di competenza tecnologica, sarebbe anche sufficiente se accendesse e spegnesse la stampante; con questo processo, infatti, viene attivato un ciclo di pulizia che impedisce alla cartuccia di seccarsi.

Come recuperare una cartuccia per stampante secca

Se non fosse possibile attuare nessuno dei precedenti accorgimenti e al ritorno dalle ferie la cartuccia dovesse presentarsi secca, si possono provare questi due ultime soluzioni:

  • Avviare la procedure di pulizia delle testine un paio di volte;
  • Se non dovesse funzionare, provare ad immergere la cartuccia in una bacinella di acqua calda, accertandosi che vengano coperte le testine, fino a che l’inchiostro non inizia a fluire nell’acqua. A quel punto asciugare con cura e riporre nella stampante.

Esistono anche degli appositi di kit di pulizia a differenti modelli di cartucce per stampanti.